Domande frequenti

Facciamo il possibile per rispondere alle domande più frequenti che riceviamo, scriveteci a info@apepak.it per qualsiasi curiosità, saremo lieti di rispondere nel giro di qualche ora!

 

  • Che impatto ambientale puoi avere utilizzando Apepak?
E' facile comprendere che ogni volta che utilizzi un Apepak, risparmi il corrispettivo in plastica. Incarta un panino e hai risparmiato all'ambiente 30 cm quadrati di pellicola di plastica.
Inoltre sostieni:
  • 1 giorno di lavoro di circa 1000 api da miele italiane;
  • 30 minuti di lavoro di un membro della cooperativa sociale Sonda, in genere una persona diversamente abile, o un ex tossico dipendente o un anziano.
  • 40 cm di pellicola di plastica risparmiata ad ogni utilizzo!
In piu' Apepak e' lavabile e riutilizzabile e 100% biodegradabile. Un piccolo oggetto che permette di cambiare una piccola abitudine: dall'usa e getta al riutilizzo. Con Apepak e' divertente intraprendere una nuova abitudine, coltivare la pratica del riutilizzo che vi aiutera' a riconsiderare anche altre pratiche della nostra vita quotidiana.

Abituiamoci a fare dei piccoli passi ogni giorno, per cambiare il mondo 

 

  •  Le api vengono sfruttate?

La produzione della cera per le api è una necessità fisiologica, e assecondare tale necessità è un dovere degli apicoltori coscienziosi. Sappiamo naturalmente che tale produzione comporta dispendio di energie da parte delle api, ecco perchè è necessario prendere solo parte della cera prodotta, e solo quella prodotte da famiglie in salute! Per fortuna gli apicoltori coscienziosi che conoscono la biologia delle api (quelli che collaborano con noi) sono attenti e ce lo garantiscono!

Inoltre, purtroppo al giorno d'oggi sono rarissimi in natura sciami di api selvatiche, la maggior parte sono quelle che gli apicoltori custodiscono!

Ecco che, con le dovute attenzioni, rivendere l'avanzo di cera può fornire agli apicoltori una forma di reddito integrativa, necessaria per fare il proprio lavoro con più attenzione e soddisfazione, garantendo così il mantenimento dell'apicoltura attiva.

Le principali cause dell'estinzione delle api si riconducono a deforestazione e uso di pesticidi nel territorio dove le api pascolano. Sostenendo gli apicoltori quindi diamo loro i mezzi per monitorare, denunciare e contrastare le pratiche di deforestazione e uso di pesticidi nel territorio, effetto che purtroppo senza il loro contributo passerebbe inosservato. 

  • È certificato per il contatto con il cibo?
Si, Apepak è certificato per il contatto con il cibo ed è possibile usarlo anche in ambienti professionali. Apepak e' l'unico involucro in cotone e cera d'api ad avere la certificazione MOCA e HACCP a differenza degli altri produttori che si avvalgono della certificazione americana FDA. La certificazione FDA (Food and drug administration USA) e' molto piu' lasca della nostra HACCP e MOCA. Per questo Apepak e' un po' piu' costoso ma mooooolto piu' sicuro in quanto viene testato in laboratorio per la presenza di sostanze nocive.
La documentazione è a disposizione di esercenti, cuochi e aziende che collaborano con noi.
  • Perchè costa cosi' tanto?
Allora il primo motivo perche' costa tanto e' che in realta' lo si paragona ad un cellophane usa e getta e il paragone e' errato, ergo l'impressione che sia costosissimo è errata;
Questo e' un involucro riutilizzabile quindi il paragone con il cellophane non regge.
Tieni presente che la convenienza del cellophane e' una falsa convenienza semplicemente perche' nel suo prezzo d'acquisto non viene incluso il costo ambientale che fa!
Per rapportare correttamente ecco un esempio:
Il paragone corretto è un po' come quello tra un sacchetto di plastica da 5 centesimi o un sacchetto di stoffa da 3 euro!
Certo la stoffa costa molto di piu' ma andiamo ad analizzare i costi per utilizzo:
Se fai il calcolo di quanto costa avvolgere un panino, scoprirai che con la plastica costa circa 0.5 centesimi ogni incarto, mentre con Apepak visto che e' lavabile e riutilizzabile fino a 1000 utilizzi, il costo per ogni incarto si riduce a circa 0.02 centesimi: meno della meta' della pellicola e senza conseguenze per l'ambiente!
Il secondo motivo sono i componenti di altissima qualità': non possiamo compromettere su questi perché Apepak andrà in contatto con il tuo cibo; quindi visto che Apepak e' certificato MOCA e HACCP, solo gli ingredienti certificati possono garantire zero pesticidi (che possono essere contenuti nella cera d'api) zero cancerogeni, zero metalli pesanti, zero formaldeide etc etc.
Tutti i componenti sono top di gamma con un'attenzione speciale alla filiera sostenibile:
Ad esempio il cotone e' GOTS Global Organic Textile Standard che e' la più' alta certificazione di Cotone biologico e di filiera ecosostenibile al mondo. Il cotone non-GOTS viene spruzzato di un innumerevole volume di pesticidi e diserbanti...
La cera d'api e' molto costosa perché è una sostanza molto preziosa di per sé, molto più' costosa se derivata dagli Apicoltori Sostenibili certificati da CONAPI e WBA (World Biodiversity Association) Che per noi e' una condizione importantissimo
Inoltre Apepak e' prodotto artigianalmente dai membri svantaggiati della cooperativa sociale Onlus Sonda. 
Per essere al 100% trasparenti sui nostri costi:
Circa il 50% del prezzo va a pagare le materie prime;
Circa il 25% del prezzo remunera la produzione;
Circa il 25% del prezzo va ai dipendenti Apepak per fare marketing, amministrazione, logistica ricerca e sviluppo, assistenza clienti e l'infrastruttura tecnologica come il sito web.
La nostra sfida:
Come ogni impresa, all'inizio i costi sono alti ma ci auguriamo di poterli abbassare grazie alla crescita e allo stabilirsi dell'azienda nel mercato. Stiamo lavorando sodo per abbassare i costi, il nostro obiettivo e' riuscire a far entrare Apepak nella cucina di tutti, famiglie e cuochi compresi, ma solo il sostegno dei primi utilizzatori ci dara' i mezzi per attrarre investimenti, migliorare la produzione e abbassare il prezzo delle materie prime e della lavorazione.
Quindi  ti ringraziamo per il supporto!
  • Dove posso trovare Apepak?
Puoi acquistare Apepak qui nel nostro sito Apepak.it o dai rivenditori autorizzati.
Trovi una lista di rivenditori qui:  https://www.apepak.it/a/storelocator

 

  • E se volessi diventare rivenditore o proporlo al mio GAS o aiutarvi a promuoverlo perchè mi gasa fare la cosa giusta?

Meraviglia!

Se sei un negoziante, un blogger un GAS che vuole affiliarsi con noi o semplicemente un privato che è entusiasta di far conoscere Apepak agli amici, puoi compilare questo form per richiedere prezzi e modalita': 

https://www.apepak.it/pages/rivendita

 

  • Con cosa è fatto Apepak?
Apepak è prodotto con cotone biologico certificato GOTS da coltivazione biologica e filiera sostenibile più una miscela di
ingredienti che rendono Apepak malleabile, antisettico e termoformante: cera d'api biologica da fornitori selezionati dalla World Biodiversity Association, resina di pino e olio di jojoba.
Tutti i composti sono naturali e biodegradabili.
  • Come si usa Apepak?
Usa il calore delle tue mani per termoformare Apepak attorno ad un panino, mezzo limone, un pezzo di formaggio o un piatto con gli avanzi della cena.

In un paio di secondi Apepak prenderà e manterrà la forma che gli hai dato mantenendo l'involucro sigillato.

L'Apepak gigante e' indicato per pagnotte, grandi terrine o teglie;

L'Apepak grande per panini, formaggi e snack d'asporto;

L'apepak medio per una mezza cipolla o limone, sigillare un barattolo di sugo o una mezza zucchina.

L'unico uso sconsigliato è con la carne cruda perche' rilascia molti succhi che potrebbero intaccare l'impermeabilita' del prodotto e macchiarlo permanentemente, rendendo poi il lavaggio molto difficile.

Ricordati che oltre i 50 gradi la cera d'api tende a sciogliersi, quindi se lavi apepak in acqua tiepida o calda (sopra i 30gradi centigradi) rischi di perdere le proprietà sigillanti della cera d'api.

Leggi nel nostro blog e nei canali social gli usi creativi degli altri utenti!
  • Come si lava e ci si prende cura di Apepak correttamente?
Per garantire la longevità del prodotto lavalo in acqua fredda (non piú di 30* centigradi) e se necessario, strofinalo leggermente con un po di sapone naturale o con dell'aceto.
Evita l'esposizione a fonti di calore sopra i 30 gradi centigradi, la cera d'api si scioglie!
Ti sconsigliamo inoltre di usare Apepak con carni, cibi troppo oleosi e formaggi liquidi. Potresti accorciarne drasticamente la durata.
  • Quanto dura un Apepak?

Mantenendolo con cura e usandolo giornalmente Apepak dura piú di un anno!

Lo abbiamo testato per piú di mille utilizzi, ti accorgerai che la vita del tuo involucro è finita quando la pezza di cotone avrà perso la proprietà sigillante della cera d'api.

 

  • Ha un odore?
Un nuovo Apepak profuma leggermente di cera d'api. Il profumo si dissipa dopo i primi utilizzi e lavaggi fino a sparire completamente.

Il profumo della cera d'api cambia in base alle stagioni e ai fiori da cui le api ricavano la cera. A noi piace tantissimo ma alcune persone potrebbero non preferirlo. Se tu sei una persona particolarmente sensibile a questo profumo, scrivici e ti rimborseremo l'acquisto senza problemi!

 

  • Nuove dimensioni e fornitura personalizzata
Apepak ad oggi, e' disponibile in 3 formati
3 Involucri di misure maggiorate:
MEDIO 25 x 25 cm, per tazze, mezza mela, formaggio, frutta secca, uno spuntino al parco.
GRANDE 30X30 cm, per mezzo melone, due frutti, panini, snack d'asporto
GIGANTE 40X40 cm, pagnotte di pane grandi, grandi terrine. Ideale anche per coprire la pasta per il pane o per la pizza durante la lievitazione perchè leggermente traspirante

Sentiti libero di sperimentare con i vari formati e familiarizzare con questo versatile prodotto!

PRO: a breve pubblicheremo il nuovo formato per cuochi da 60x40 cm.

In ogni caso possiamo personalizzare Apepak per le tue esigenze, basta mandarci una richiesta a info@apepak.it e faremo il possibile per esaudirla! 

Raccontaci le tue tecniche di wrapping tramite facebook o instagram!
  • Si può usare in freezer?

Si Apepak può essere usato in freezer per mantere cibo fresco 2-3 settimane. L'unica differenza è che la sua struttura risulterà più rigida. Siccome Apepak è traspirante, raccomandiamo di controllare la qualità del cibo dopo 2 o 3 settimane per garantire una corretta conservazione. È perfetto per congelare pasta per la pizza o prodotti da forno.

 

  • Come mai si parla di produzione etica?
Apepak è prodotto da Sonda Società Cooperativa Sociale Onlus, una cooperativa a scopo plurimo che, da un lato offre servizi socio-sanitari, educativi, formativi, dall’altro promuove l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate in contesti produttivi di diversa natura (assemblaggi, lavorazioni conto terzi, attività agricola).
Sonda lavora con persone in situazione di marginalità e svantaggio a diverso livello: persone con problematiche di dipendenza (alcol-tossicodipendenti, soggetti in doppia diagnosi, persone con dipendenza da gioco d’azzardo o altre forme di dipendenze comportamentali, giovani in situazioni a rischio) che necessitano di interventi terapeutici, riabilitativi, di reinserimento sociale, familiare e lavorativo; Sonda opera anche nell’ambito della disabilità offrendo servizi educativi, psico-educativi a minori e giovani adulti con autismo e formazione-consulenza alle famiglie.
Tramite la produzione di Apepak, i membri di Sonda, lavorando, hanno la possibilità di riguadagnare la propria dignità, producendo un bene che aiuta l'ambiente e riduce gli sprechi nelle nostre case.
  • Soddisfatti o rimborsati
Se non sei soddisfatto del tuo Apepak, ritornacelo entro 30 giorni e facci sapere cosa e andato storto. Saremo contenti di rimborsare il 100% del prezzo!
(escluso il costo di spedizione)
  • Che metodi di pagamento sono accettati?
Puoi acquistare Apepak utilizzando il tuo account Paypal, con carta di credito o bonifico bancario.

Per pagare senza registrarti a paypal, clicca il pulsante grigio alla base della finestra di dialogo durante la fase di pagamento

 

Se hai altre domande scrivici a info@apepak.it, ti risponderemo nel giro di qualche ora!